Correzione: non si dispone dell'autorizzazione per salvare in questa posizione

Si consiglia di: Il programma per la correzione degli errori, ottimizzare e velocizzare Windows.

Gli errori del computer sono relativamente comuni e diversi utenti hanno segnalato che non si dispone dell'autorizzazione per salvare in questo errore di posizione sul proprio PC.

Questo errore ti impedirà di salvare determinati file e oggi ti mostreremo come correggerlo correttamente su Windows 10.

Cosa fare se non si dispone dell'autorizzazione per salvare il file in determinate posizioni

Soluzione 1: dare il controllo completo agli amministratori sulla cartella problematica

Se stai ricevendo Non hai il permesso di salvare in questa posizione messaggio di errore durante il tentativo di salvare i file in una determinata posizione, potresti essere in grado di risolvere il problema semplicemente dando pieno controllo al gruppo Administrators sul tuo PC.

La modifica delle autorizzazioni di sicurezza è una procedura avanzata, pertanto è necessario evitare di modificare le autorizzazioni per le cartelle di sistema.

Inoltre, la modifica delle autorizzazioni può causare la comparsa di altri problemi, quindi prestare attenzione e provare a non modificare le autorizzazioni di sicurezza delle directory e dei file di sistema. Per modificare le impostazioni di sicurezza, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Fare clic con il tasto destro sulla directory problematica e selezionare Proprietà dal menu.

  2. Vai alla scheda Sicurezza e clicca su Modifica .

  3. Seleziona Amministratori dal menu e seleziona Controllo completo nella colonna Consenti . Se Controllo completo è già selezionato, potrebbe essere necessario selezionare qualsiasi opzione dalla colonna Nega e quindi controllare di nuovo il controllo completo nella colonna Consenti . Al termine, fai clic su Applica e OK per salvare le modifiche.

  4. Ora ripeti questi passaggi per il gruppo Utenti se disponibile nella sezione Sicurezza .

Dopo aver dato il pieno controllo al gruppo Administrators il problema dovrebbe essere completamente risolto e sarai in grado di salvare i file in questa directory senza problemi.

Diversi utenti sostengono che è possibile risolvere questo problema dando pieno controllo al proprio profilo utente. Questo è piuttosto semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  • LEGGI ANCHE: Come correggere il messaggio di errore "E: non accessibile, accesso negato"
  1. Vai alla scheda Sicurezza come ti abbiamo mostrato nei passaggi precedenti e fai clic sul pulsante Modifica .
  2. Ora fai clic sul pulsante Aggiungi .

  3. In Inserisci i nomi degli oggetti per selezionare il campo inserisci il tuo nome utente e clicca sul pulsante Controlla nomi . Se tutto è in ordine, fare clic su OK per salvare le modifiche.

  4. Ora seleziona l'opzione Controllo completo e salva le modifiche.

Pochi utenti hanno riferito di aver risolto il problema semplicemente dando il controllo completo al gruppo Everyone . Questa non è la scelta più sicura, soprattutto se condividi il tuo PC e i suoi file con altri utenti o se fai parte di una rete. Tuttavia, se sei l'unico utente e non un membro di una rete, potresti provare questa soluzione.

Soluzione 2: disabilitare il controllo dell'account utente

Proprio come nelle precedenti versioni di Windows, Windows 10 è dotato di una funzionalità utile chiamata Controllo account utente. Questa è una funzione di sicurezza e ti avviserà ogni volta che tu o qualsiasi applicazione cerchi di eseguire un'azione che richiede privilegi amministrativi.

Anche se questa è una funzione di sicurezza utile, a volte può interferire con il tuo sistema e causare l' impossibilità di visualizzare l'errore di salvataggio in questa posizione . Per risolvere il problema, devi disabilitare il controllo dell'account utente procedendo come segue:

  1. Premi il tasto Windows + S e inserisci l'account utente . Seleziona Modifica impostazioni controllo account utente .

  2. Spostare il cursore fino in fondo su Non inviare notifiche e fare clic su OK per salvare le modifiche.

Dopo averlo fatto, il controllo dell'account utente sarà completamente disabilitato. Disabilitare il controllo dell'account utente potrebbe essere un leggero rischio per la sicurezza, ma nella maggior parte dei casi non renderà il tuo PC più vulnerabile. Una volta disabilitata questa funzione, l'errore dovrebbe essere completamente risolto.

Soluzione 3 - Eseguire il programma come amministratore

Secondo gli utenti, non si dispone dell'autorizzazione per salvare in questa posizione, l' errore può comparire se si sta utilizzando un'applicazione senza privilegi amministrativi. Per risolvere il problema, esegui semplicemente l'applicazione che ti sta dando questo problema come amministratore. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  • LEGGI ANCHE: errore "Scrivi su disco: accesso negato" con uTorrent [Correggi]
  1. Individua l'applicazione problematica e fai clic con il pulsante destro del mouse.
  2. Scegli Esegui come amministratore dal menu.

Dopo aver fatto ciò, l'applicazione inizierà con i privilegi amministrativi e dovresti essere in grado di salvare i file senza problemi.

Tieni presente che questa è una soluzione temporanea, quindi dovrai ripetere ogni volta che viene visualizzato questo problema. Questo può essere un po 'noioso, ma è possibile impostare l'applicazione per eseguire sempre con privilegi amministrativi. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Fare clic con il tasto destro del mouse sull'applicazione problematica e selezionare Proprietà dal menu.
  2. Vai alla scheda Compatibilità e seleziona Esegui questo programma come opzione amministratore . Ora fai clic su OK e Applica per salvare le modifiche.

Dopo averlo fatto, l'applicazione verrà sempre eseguita con privilegi amministrativi e il problema dovrebbe essere risolto in modo permanente.

Soluzione 4: controllare il software antivirus

In alcuni casi il tuo software antivirus può far apparire questo problema. Molti strumenti antivirus tendono a bloccare determinate cartelle per impedire ai file dannosi di accedervi. Tuttavia, a volte il tuo strumento antivirus può anche impedirti di accedere a queste directory. Per risolvere questo problema ti consigliamo di verificare le impostazioni del tuo antivirus e disattivare la funzionalità che ti impedisce di accedere a una cartella specifica.

Gli utenti hanno segnalato problemi con BitDefender e secondo loro BitDefender stava bloccando l'applicazione dall'apportare modifiche a una cartella. Per risolvere il problema è sufficiente aprire le impostazioni di BitDefender e aggiungere l'applicazione problematica all'elenco delle applicazioni attendibili. Dopo averlo fatto, dovresti essere in grado di accedere a qualsiasi cartella senza problemi.

Se non riesci a trovare questa funzione, puoi anche provare a disattivare temporaneamente l'antivirus e verificare se questo risolve il problema. Se la disattivazione dell'antivirus non è di aiuto, è possibile disinstallare l'antivirus e passare a una soluzione diversa.

  • LEGGI ANCHE: "Accesso negato" Errore di Windows 10 [Correzione]

Soluzione 5 - Disabilita funzione Modalità protetta

Se ricevi questo messaggio di errore mentre usi il tuo browser web, potresti essere in grado di risolvere il problema semplicemente disabilitando la Modalità protetta. Per fare ciò, devi seguire questi passaggi:

  1. Premere il tasto Windows + R e immettere inetcpl.cpl . Premere OK o fare clic su Invio .

  2. Vai alla scheda Sicurezza e deseleziona l'opzione Abilita modalità protetta . Ora fai clic su Applica e OK per salvare le modifiche.

  3. Dopo averlo fatto, riavvia il browser.

Dopo aver apportato tutte le modifiche necessarie, verificare se il problema persiste.

Soluzione 6: crea una nuova directory e sposta tutti i file su di essa

Se non è possibile salvare i file a causa di Non si dispone dell'autorizzazione per salvare in questo errore di posizione, è possibile risolvere il problema utilizzando questa soluzione alternativa. Tieni presente che questa soluzione richiede la rimozione di determinate directory, quindi non utilizzarla sui file di sistema. Per risolvere questo problema, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Individua la cartella problematica, ad esempio Cartella 1, e vai alla sua directory genitore.
  2. Ora creare una nuova cartella nella directory superiore e denominarla Cartella 2 .
  3. Passare alla cartella 1, selezionare tutti i file e scegliere l'opzione di copia.
  4. Incolla i file nella cartella 2 .
  5. Ora prova a salvare un nuovo file nella cartella 2 . È possibile utilizzare qualsiasi applicazione come Word o Paint per salvare il file.
  6. Se è possibile salvare i file nella cartella 2, è necessario eliminare la cartella 1 dal PC.
  7. Ora rinominare la cartella 2 nella cartella 1 e il gioco è fatto.

Questa è una soluzione semplice, ma funziona bene secondo gli utenti, quindi potresti provare a provarlo.

Soluzione 7 - Salvare il file in una posizione diversa e spostarlo

Secondo gli utenti, potresti essere in grado di aggirare questo problema semplicemente salvando il tuo file in una directory diversa e poi spostandolo. Gli utenti affermano di non essere in grado di salvare direttamente i file nell'unità C: ma è possibile aggirare il problema attenendosi alla seguente procedura:

  • LEGGI ANCHE: Correzione: errore "Ti è stato negato il permesso di accedere a questa cartella"
  1. Salva o scarica il file in qualsiasi directory sul tuo PC.
  2. Ora trova il file e spostalo in C: drive o in qualsiasi altra directory sul tuo PC.

Questa è una soluzione rapida e semplice, quindi sentitevi liberi di provarlo.

Soluzione 8 - Interrompere la condivisione della cartella

Se non è possibile salvare i file in una directory specifica, è possibile che si desideri interrompere la condivisione della cartella. Questo problema a volte interessa le cartelle condivise e, se si desidera risolvere il problema, è necessario interrompere la condivisione. Questo è piuttosto semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Trova la directory problematica.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla directory e selezionare Condividi con> Interrompi condivisione .

Dopo aver smesso di condividere la directory, il problema dovrebbe essere risolto e sarai in grado di salvare i file senza problemi.

Inoltre, potresti voler provare a disabilitare la funzione di condivisione per il tuo gruppo Home. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Premere il tasto Windows + S e inserire il gruppo home . Scegli Gruppo Home dalla lista dei risultati.

  2. Apparirà la finestra del Gruppo Home. Fai clic su Modifica impostazioni di condivisione avanzate .

  3. Selezionare Disattiva condivisione file e stampanti nella sezione Condivisione file e stampanti .

  4. Facoltativo: espandere la sezione Tutte le reti e selezionare Disattiva condivisione cartelle pubbliche .

  5. Clicca su Salva modifiche .

Dopo aver disattivato la condivisione nelle impostazioni del gruppo Home, il problema dovrebbe essere risolto completamente.

Soluzione 9 - Cambiare il proprietario della directory

Se si riscontrano problemi con questo messaggio di errore, è possibile correggerlo modificando il proprietario della directory. Questo è relativamente semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Individua la directory problematica, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Proprietà dal menu.
  2. Passare alla scheda Sicurezza e fare clic su Avanzate .

  3. Ora vedrai il proprietario della directory. Clicca sul pulsante Cambia .

  4. Apparirà la finestra Seleziona utente o gruppo . Inserisci gli amministratori e fai clic su Controlla nomi . Se tutto è in ordine, fare clic su OK . Oltre agli amministratori, puoi anche utilizzare il tuo nome utente o indirizzo email associato al tuo account Microsoft.

  5. Selezionare Sostituisci proprietario in sottocontenitori e oggetti e Sostituisci tutte le voci di autorizzazione di autorizzazione oggetti figlio e salvare le modifiche.
  • LEGGI ANCHE: Correzione: "Il programma di installazione ha privilegi insufficienti per accedere a questa directory"

Puoi anche cambiare il proprietario usando il prompt dei comandi. Questo metodo è più veloce ma richiede una certa familiarità con la sintassi del prompt dei comandi. Per modificare il proprietario utilizzando il prompt dei comandi, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Premi il tasto Windows + X per aprire il menu Win + X e seleziona Prompt dei comandi (Admin) . Se il prompt dei comandi non è disponibile, è possibile utilizzare PowerShell .

  2. Una volta avviato il prompt dei comandi, immettere icacls "C: path_to_problematic_directory" / setowner "Administrators" / T / C.
  3. Facoltativo: puoi anche utilizzare il comando takeown / r / fc: path_to_problematic_directory per risolvere questo problema.

Dopo che il comando è stato eseguito, diventerai il proprietario della directory e avrai accesso illimitato. Tieni presente che non devi modificare la proprietà delle directory di sistema perché ciò può portare ad altri problemi.

Soluzione 10: condividere la directory problematica

Secondo gli utenti, potresti essere in grado di risolvere questo problema semplicemente condividendo la directory con il gruppo Administrators . Questa è una soluzione utile, quindi potresti provare a provarla. Per condividere la cartella, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Individua la cartella problematica, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Proprietà .
  2. Vai alla scheda Condivisione e fai clic sul pulsante Condividi .

  3. Inserisci gli amministratori e fai clic su Aggiungi .

  4. Il gruppo di amministratori verrà ora aggiunto all'elenco. Impostare il livello di autorizzazione per gli amministratori da leggere / scrivere . Dopo averlo fatto, fai clic sul pulsante Condividi .

Dopo aver condiviso la directory dovresti essere in grado di accedervi senza problemi. Tieni presente che questa è solo una soluzione alternativa e dovrai ripeterla per tutte le directory problematiche. Diversi utenti hanno segnalato che è possibile risolvere questo problema condividendo la cartella con Everyone in modo da poter provare anche questo. Puoi anche provare a condividere la directory problematica con il tuo profilo utente e verificare se questo risolve il problema.

Se il tuo PC fa parte di un gruppo Home, potresti essere in grado di risolvere il problema modificando il livello di autorizzazione per HomeGroup in Lettura / Scrittura .

  • LEGGI ANCHE: Correzione: Kindle Fire non è riconosciuto da Windows 10, 8, 7

Soluzione 11: utilizzare lo strumento di risoluzione dei problemi di compatibilità

A volte alcune applicazioni non sono completamente compatibili con Windows 10 e questo può causare l' impossibilità di visualizzare l'autorizzazione per salvare in questa posizione . Tuttavia, potresti essere in grado di risolvere il problema semplicemente utilizzando lo strumento di risoluzione dei problemi di compatibilità. Per farlo, segui questi semplici passaggi:

  1. Individua l'applicazione problematica, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Risoluzione dei problemi di compatibilità .

  2. Scegli l'opzione Risoluzione dei problemi .

  3. Verifica Il programma richiede l'autorizzazione aggiuntiva e clicca su Avanti .

  4. Ora segui le istruzioni sullo schermo per completare la risoluzione dei problemi.

Dopo aver completato la risoluzione dei problemi, dovresti riuscire a salvare i file senza problemi.

Soluzione 12 - Utilizzare il menu di scelta rapida

Easy Context Menu è una semplice applicazione che consente di personalizzare il menu contestuale aggiungendo o rimuovendo funzioni da esso. L'applicazione supporta molte funzionalità e una di queste ti consente di assumere la proprietà su qualsiasi cartella o file. Questa funzione è piuttosto utile se stai riscontrando questo problema e puoi abilitarlo effettuando le seguenti operazioni:

  1. Scarica il menu contestuale semplice. Questa è un'applicazione portatile, quindi non è necessario installarla sul PC per eseguirla.
  2. Scarica l'archivio e aprilo. Ora esegui EcMenu_x64.exe se stai usando la versione a 64 bit di Windows. Se si utilizza la versione a 32 bit, eseguire EcMenu.exe .
  3. Quando viene avviato il menu di scelta rapida, scorrere fino in fondo e selezionare la voce di menu Proprietà proprietario nella cartella . Se lo desideri, puoi anche selezionare la sezione Assumi proprietà nel menu contestuale File . Ora fai clic sull'icona Applica modifiche per salvare le modifiche.

Dopo averlo fatto, avrai l'opzione Take Ownership nel menu contestuale. Ora basta fare clic con il pulsante destro del mouse sulla directory problematica e scegliere Accetta proprietà dal menu per risolvere il problema per una cartella specifica. Tieni presente che non devi assumere la proprietà delle directory di sistema perché a volte può portare a più problemi.

  • LEGGI ANCHE: Correzione: errore di aggiornamento di Windows 10 0x80070663

Soluzione 13: aggiungere il proprio account ai gruppi di amministratori

Solitamente questo problema appare se non si dispone dei privilegi di amministratore sul PC. Questo può accadere se il tuo account utente non è un membro del gruppo Amministratori. Per risolvere questo problema, devi aggiungere il tuo account al gruppo degli amministratori procedendo come segue:

  1. Premere il tasto Windows + R e immettere netplwiz . Premi Invio o fai clic su OK .

  2. Verifica Gli utenti devono inserire un nome utente e una password per utilizzare questa opzione computer . Ora seleziona il tuo profilo utente e clicca su Proprietà .

  3. Vai alla scheda Appartenenza al gruppo e seleziona l'opzione Amministratore . Ora fai clic su Applica e OK per salvare le modifiche.
  4. Dopo aver apportato tali modifiche, riavviare il PC e verificare se il problema è stato risolto.

È inoltre possibile aggiungere il proprio account al gruppo di amministratori utilizzando la funzione Utenti e gruppi locali . Per farlo, segui questi semplici passaggi:

  1. Premere il tasto Windows + R e immettere lusrmgr.msc . Premi Invio o fai clic su OK .

  2. Quando si apre la finestra Utenti e gruppi locali, vai su Utenti e seleziona il tuo nome utente dal pannello di destra.

  3. Una volta aperta la finestra Proprietà, vai alla scheda Membro di . Controlla se il tuo account utente è un membro del gruppo Administrators . In caso contrario, fare clic sul pulsante Aggiungi .

  4. La finestra Seleziona gruppi apparirà ora. Nel campo Immettere i nomi degli oggetti per selezionare gli amministratori . Ora fai clic su Controlla nomi . Se tutto è in ordine, fare clic su OK per salvare le modifiche.
  5. Dopo aver aggiunto l'account al gruppo Administrators, fare clic su Applica e OK per salvare le modifiche.

Come puoi vedere, l'aggiunta del tuo account utente al gruppo Administrator è relativamente semplice e puoi farlo con facilità usando uno dei due metodi che ti abbiamo mostrato.

  • LEGGI ANCHE: Correzione: "la pagina web potrebbe essere temporaneamente inattiva o potrebbe essere stata spostata in modo permanente"

Soluzione 14 - Formattare l'unità come NTFS

Se stai riscontrando questo problema mentre provi a salvare i file su una memoria rimovibile, potresti provare a formattare l'unità. Tieni presente che la formattazione dell'unità rimuove tutti i file da esso, quindi assicurati di eseguirne il backup in anticipo. Come forse saprai, esistono due file system, NTFS e FAT32. FAT32 è un file system precedente e presenta alcune limitazioni. D'altra parte, NTFS è più recente e non ha le stesse limitazioni di FAT32. Nella maggior parte dei casi è sempre preferibile utilizzare il file system NTFS e, se si verifica questo problema, è consigliabile provare a riformattare l'unità. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Assicurati che la tua memoria rimovibile sia connessa. Ti consigliamo vivamente di eseguire il backup dei file prima di formattare l'unità, quindi assicurati di farlo.
  2. Apri questo PC e individua l'unità problematica, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Formato dal menu.

  3. Quando viene visualizzata la finestra Formato, selezionare NTFS come file system desiderato e immettere l'etichetta desiderata. Ora seleziona l'opzione Formato rapido e fai clic su Avvia .

  4. Attendi la formattazione del disco.

Una volta che l'unità è stata riformattata come unità NTFS, l'errore dovrebbe essere completamente risolto. Tieni presente che dovresti utilizzare questa soluzione solo con la memoria rimovibile poiché la formattazione rimuoverà tutti i file dall'unità selezionata. Se lo desideri, puoi utilizzare questa soluzione anche con le unità interne, ma assicurati di eseguire il backup dei file per evitare la perdita di file.

Soluzione 15 - Modificare le impostazioni di Kaspersky

Abbiamo già detto che gli strumenti antivirus di terze parti possono far apparire questo e molti altri problemi. Secondo gli utenti, anche l'antivirus Kaspersky può causare questo problema, ma dovresti essere in grado di risolverlo modificando alcune impostazioni. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  • LEGGI ANCHE: Correzione: "L'azione non può essere completata perché il file è aperto in un altro programma"
  1. Apri Kaspersky e vai alla sezione Strumenti .
  2. Individuare la risoluzione dei problemi di Microsoft Windows e fare clic su Avvia .
  3. Selezionare Cerca l' opzione di danno causato dall'attività di malware .

Pochi utenti segnalati che il timeout della terminazione del servizio è al di fuori del messaggio di intervallo consentito mentre si utilizza questo metodo. Se ricevi il messaggio di errore sopra menzionato, devi solo fare clic sul pulsante Correggi accanto ad esso. Dopo averlo fatto, riavvia il PC e controlla se il messaggio di errore appare ancora.

Soluzione 16 - Disattiva OneDrive e disinstalla i tuoi file

OneDrive è una funzionalità utile che ti consente di accedere al cloud storage direttamente dal tuo PC Windows 10. Questa è una funzionalità integrata di Windows 10, ma secondo alcuni utenti può causare l' impossibilità di visualizzare l'errore di salvataggio in questa posizione . Per risolvere questo problema, è necessario disabilitare completamente OneDrive. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Premere il tasto Windows + R e inserire gpedit.msc . Premi Invio o fai clic su OK .

  2. Quando viene aperto l'Editor criteri di gruppo locali, accedere a Configurazione computer> Modelli amministrativi> Componenti di Windows> OneDrive nel riquadro di sinistra. Nel riquadro destro, fare doppio clic su Impedisci l'utilizzo di OneDrive per l' opzione di archiviazione file .

  3. Selezionare l'opzione Abilitato e fare clic su OK e Applica per salvare le modifiche.

Tieni presente che questo metodo funziona solo per Windows Pro o Windows Enterprise. Se hai Windows 10 Home Edition, dovrai disabilitare OneDrive usando l'Editor del Registro di sistema. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Premere il tasto Windows + R e inserire regedit . Premi Invio o fai clic su OK .

  2. Facoltativo: la modifica del registro è potenzialmente pericolosa, quindi prima di apportare modifiche ti consigliamo di eseguire il backup del registro. Per farlo, fai semplicemente clic su File> Esporta .

    Seleziona tutto come intervallo di esportazione, inserisci il nome file desiderato, scegli il percorso sicuro per il file e fai clic sul pulsante Salva. Se si verificano problemi dopo aver modificato il registro, puoi semplicemente utilizzare i file esportati per ripristinare il registro sull'originale stato.

  3. Nel riquadro di sinistra, passare alla chiave HKEY_CLASSES_ROOTCLSID {018D5C66-4533-4307-9B53-224DE2ED1FE6} . Ora fai doppio clic su System.IsPinnedToNameSpaceTree DWORD nel riquadro di destra.

  4. Impostare Dati valore su 0 e fare clic su OK per salvare le modifiche.

  5. Se utilizzi la versione a 64 bit di Windows, vai alla chiave HKEY_CLASSES_ROOTWow6432NodeCLSID {018D5C66-4533-4307-9B53-224DE2ED1FE6} nel riquadro sinistro, individua System.IsPinnedToNameSpaceTree e imposta i suoi dati Valore su 0.
  6. Chiudi l' editor del Registro di sistema e controlla se OneDrive è disabilitato. In caso contrario, riavviare il PC.
  • LEGGI ANCHE: Correzione: "Err_Quic_Protocol_Error" in Google Chrome

C'è anche una soluzione immediata che apporta le modifiche necessarie al tuo registro con un solo clic. Per modificare rapidamente il registro, attenersi alla seguente procedura:

  1. Scarica questo file ed estrailo.
  2. A seconda della versione di Windows in uso, esegui Hide OneDrive a 32 bit da Esplora file o Hide OneDrive a 64 bit da Esplora file .
  3. Apparirà un messaggio di avvertimento. Fare clic su per continuare.

Dopo averlo fatto, il tuo registro sarà modificato e OneDrive dovrebbe essere disabilitato. Se lo desideri, puoi ripristinare OneDrive semplicemente eseguendo Restore OneDrive a 64 bit nel file Explorer .

Soluzione 17 - Disconnettersi e accedere nuovamente al proprio account

Secondo gli utenti, questo problema può verificarsi se sul PC sono presenti due o più account utente. Per risolvere il problema, devi solo uscire dal tuo account e accedere di nuovo. È piuttosto semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Apri il menu Start e fai clic sull'icona del tuo profilo utente. Scegli Esci dal menu.

  2. Ora seleziona il tuo account utente e accedi di nuovo.

Questa è una soluzione insolita, ma funziona in base agli utenti, quindi assicurati di provarlo. Tieni presente che questa non è una soluzione permanente, quindi potresti doverla ripetere ogni volta che viene visualizzato il problema.

Soluzione 18 - Abilita ereditarietà

Le impostazioni di sicurezza sono generalmente ereditate, ma a volte le sottocartelle potrebbero non avere le stesse impostazioni di sicurezza della cartella principale. Per risolvere il problema, è necessario abilitare l'ereditarietà per la cartella problematica. Questo è relativamente semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Individua la directory problematica e vai alla sua directory genitore. Fare clic destro e scegliere Proprietà .
  2. Vai alla scheda Sicurezza e clicca sul pulsante Avanzate .

  3. Ora fai clic sul pulsante Abilita ereditarietà .

  4. Imposta le autorizzazioni desiderate per utenti e gruppi. Nella maggior parte dei casi, è necessario assegnare il controllo completo al proprio account utente e al gruppo Administrators . Al termine, fai clic su OK e Applica per salvare le modifiche.
  • LEGGI ANCHE: flusso Netflix bloccato? Ecco come risolvere questo problema

Dopo averlo fatto, tutte le autorizzazioni di sicurezza dalla cartella principale saranno ereditate dalle sottocartelle e il problema dovrebbe essere risolto interamente.

Soluzione 19 - Verifica la tua identità

Secondo gli utenti, potresti essere in grado di risolvere questo problema semplicemente verificando la tua identità. Questo problema può verificarsi se utilizzi il tuo account Microsoft per accedere a Windows 10. Verificare il tuo account è piuttosto semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Premere il tasto Windows + I per aprire l'app Impostazioni.
  2. Quando si apre l' app Impostazioni, vai alla sezione Account .

  3. Nel pannello di destra, vedrai un'opzione di verifica . Cliccaci sopra.
  4. Ora ti verrà chiesto di inserire la tua email. Dopo aver inserito l'email, riceverai un codice di sicurezza.
  5. Inserisci il codice ricevuto e il tuo account verrà ora verificato.

Dopo aver verificato il tuo account, questo messaggio di errore dovrebbe scomparire e sarai in grado di salvare i file senza problemi.

Soluzione 20: aggiungere e utilizzare l'opzione Take Own

Se vuoi risolvere questo problema con facilità, potresti voler aggiungere l'opzione Take ownership al menu contestuale. Puoi farlo semplicemente eseguendo un singolo file che modificherà il tuo registro. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Scarica questo file.
  2. Ora esegui il file Add_Take_Ownership_to_context_menu . Vedrai un messaggio di avviso. Fare clic su per continuare.

Dopo averlo fatto, otterrai un'opzione Take Own nel menu di scelta rapida che ti consente di assumere facilmente la proprietà su qualsiasi file o directory con un solo clic. Cambiare la proprietà sui file di sistema può portare a vari problemi, quindi sii prudente quando usi questa funzione. Per risolvere il problema, devi solo trovare la cartella problematica, fare clic con il tasto destro del mouse e scegliere Accetta proprietà . Tieni presente che potresti dover ripetere questi passaggi per tutte le directory problematiche.

Se vuoi rimuovere l'opzione Prendi la proprietà dal menu, devi solo scaricare questo file ed eseguirlo. Dopo averlo fatto, l'opzione Prendi proprietà verrà rimossa dal menu di scelta rapida.

  • LEGGI ANCHE: Non riesci a connettere i dispositivi Bluetooth al PC con Windows 10? Ecco come risolvere questo problema

Soluzione 21 - Utilizzare un browser Web diverso

Gli utenti hanno segnalato questo errore durante l'utilizzo del browser per salvare le immagini dal Web. Secondo gli utenti, l'errore è apparso durante il tentativo di salvare i file utilizzando Microsoft Edge. Ciò può essere causato da un problema temporaneo con il browser e, in caso di errore, ti consigliamo di provare a utilizzare un browser diverso. Gli utenti hanno riferito che il passaggio a Google Chrome ha risolto il problema, quindi se riscontri questo problema, assicurati di provarlo.

Soluzione 22 - Eseguire Blocco note come amministratore e provare ad accedere nuovamente ai file host

Non hai il permesso di salvare in questo errore di posizione per lo più appare quando si tenta di modificare il file hosts. Questo è un file di sistema ed è protetto da Windows per impostazione predefinita. Tuttavia, se si desidera modificare il file hosts, è sufficiente eseguire Blocco note come amministratore e utilizzarlo per aprire questo file. In uno dei nostri articoli precedenti abbiamo scritto una guida dettagliata su come modificare il file hosts, quindi assicuratevi di verificarlo per ulteriori informazioni e istruzioni dettagliate.

Soluzione 23 - Utilizzare la modalità provvisoria

Safe Mode è un segmento speciale di Windows che funziona con le impostazioni predefinite, quindi è perfetto per la risoluzione dei problemi. Diversi utenti hanno suggerito che potresti essere in grado di evitare questo problema semplicemente entrando in modalità provvisoria. Per farlo, procedi nel seguente modo:

  1. Apri il menu Start e fai clic sul pulsante di accensione . Tieni premuto il tasto Maiusc e fai clic su Riavvia .

  2. Dopo averlo fatto, vedrai un elenco di opzioni. Scegliere Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Impostazioni di avvio> Riavvia .
  3. Una volta riavviato il PC, otterrai un elenco di 9 opzioni tra cui scegliere. Scegli qualsiasi versione di Modalità provvisoria premendo il tasto appropriato.
  4. Dopo averlo fatto, entrerai in modalità provvisoria. Ora prova a salvare di nuovo il file e controlla se il problema persiste.
  • LEGGI ANCHE: errori Xinput1_3.dll su PC Windows [FIX]

Tieni presente che l'accesso alla modalità provvisoria non risolverà in modo permanente il tuo problema. Questa è una soluzione semplice e può essere utile se è necessario salvare rapidamente un paio di file. Se stai cercando una soluzione a lungo termine, potresti dover provare qualcos'altro.

Soluzione 24 - Creare un nuovo profilo utente

Secondo gli utenti, questo messaggio di errore potrebbe essere causato da un profilo utente danneggiato. Questo di solito si verifica dopo un importante aggiornamento e, se stai riscontrando questo problema, potresti provare a creare un nuovo profilo utente. Questo è piuttosto semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Premere il tasto Windows + I per aprire l'app Impostazioni. Ora vai alla sezione Account .
  2. Vai a Famiglia e altre persone nel riquadro di sinistra e fai clic su Aggiungi qualcun altro a questo PC nella sezione Altre persone .

  3. Selezionare Non ho le informazioni di si gn- in di questa persona .

  4. Scegli Aggiungi un utente senza un account Microsoft .

  5. Inserire il nome utente desiderato e quindi fare clic su Avanti .

  6. Dopo aver creato un nuovo account utente, passa ad esso.

Se il passaggio a un nuovo account risolve il problema, potresti voler continuare a utilizzare il nuovo account anziché quello vecchio. Inoltre, dovrai spostare tutti i tuoi file personali su un nuovo account. Questa può essere una soluzione un po 'noiosa, soprattutto se devi spostare i tuoi file personali. Gli utenti hanno riferito che questa soluzione ha funzionato per loro, quindi sentitevi liberi di provarlo.

Soluzione 25 - Controllare se le autorizzazioni si applicano a entrambe le cartelle e sottocartelle

Come già menzionato in una delle nostre soluzioni precedenti, le tue autorizzazioni di sicurezza sono ereditabili, ma a volte le sottocartelle potrebbero non avere le stesse autorizzazioni della cartella principale. Questo può causare l'apparizione di questo errore, ma puoi risolvere il problema semplicemente facendo quanto segue:

  • LEGGI ANCHE: Correzione: il computer si spegne quando il dispositivo USB è collegato
  1. Trova la cartella problematica, o la sua cartella genitore, fai clic destro e scegli Proprietà .
  2. Vai alla scheda Sicurezza e clicca su Avanzate .
  3. Quando viene visualizzata la finestra Impostazioni di sicurezza avanzate, individuare il profilo utente e selezionare Si applica alla colonna. Se Applies to non è impostato su Questa cartella, sottocartelle e file, è necessario fare doppio clic sul nome utente nell'elenco per modificarne le impostazioni.

  4. Imposta Tipo su Consenti, Applica a questa cartella, sottocartelle e file e seleziona l'opzione Controllo completo . Ora fai clic su OK per salvare le modifiche.

Una volta salvate le modifiche, le autorizzazioni verranno applicate a tutte le cartelle e sottocartelle e sarà possibile salvare i file senza limitazioni.

Soluzione 26 - Installare la versione precedente di Adobe Reader

Gli utenti hanno segnalato questo errore durante l'utilizzo di Adobe Reader. Secondo loro, il problema appare durante il tentativo di utilizzare la funzionalità di stampa Adobe PDF. Sembra che il problema appaia solo nell'ultima versione di Adobe Reader, quindi se hai questo problema, potresti voler tornare a una versione precedente e controllare se questo risolve il problema.

Poiché si tratta di un problema con l'ultima versione, è piuttosto probabile che gli sviluppatori lo correggeranno nella prossima versione, quindi tienilo d'occhio.

Soluzione 27 - Disabilitare OneDrive dall'avvio automatico con Windows

Secondo gli utenti, sembra che questo problema possa essere causato da OneDrive e, per risolverlo, è necessario impedire a OneDrive di avviarsi automaticamente con il proprio sistema. Per fare ciò, è necessario accedere a Task Manager e disabilitare OneDrive dall'avvio. Questo è relativamente semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Premi Ctrl + Maiusc + Esc per aprire Task Manager.
  2. Una volta aperto Task Manager, accedere alla scheda Avvio . Fare clic con il tasto destro del mouse su Microsoft OneDrive e selezionare Disabilita .

  3. Dopo averlo fatto, chiudi Task Manager .
  • LEGGI ANCHE: Correzione: errore di aggiornamento di Windows 10 0x80070652

Dopo aver apportato queste modifiche, OneDrive non si avvierà automaticamente con il tuo PC e il tuo problema dovrebbe essere risolto.

Soluzione 28: scaricare e utilizzare OneDrive Troubleshooter

Come già accennato, questo problema può riguardare OneDrive e, se non è possibile salvare i file su OneDrive a causa di questo errore, provare a utilizzare OneDrive Troubleshooter. Per utilizzare questo strumento, attenersi alla seguente procedura:

  1. Scarica OneDrive Troubleshooter.
  2. Una volta scaricato lo strumento, eseguilo e segui le istruzioni sullo schermo.

Una volta completata la risoluzione dei problemi, OneDrive dovrebbe riprendere a funzionare senza problemi.

Soluzione 29 - Modificare le impostazioni NOD32

A volte il software antivirus può interferire con il tuo sistema e causare il verificarsi di questo e altri errori. Gli utenti hanno segnalato che NOD32 interferiva con il loro sistema e ha causato l'apparizione di questo problema. Secondo gli utenti, non erano in grado di scaricare i file usando il loro browser, ma hanno risolto il problema disabilitando la funzione di scansione su creazione di file in NOD32. Per disabilitare questa funzione, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Apri NOD32 e vai a Setup .
  2. Passa ad Antivirus e antispyware> Protezione del sistema in tempo reale .
  3. Cerca la funzionalità di scansione su file e disabilitala.

La disattivazione di questa funzione potrebbe ridurre leggermente la sicurezza, ma risolverà anche questo problema e ti consentirà di scaricare file senza restrizioni.

Soluzione 30 - Lascia il Gruppo Home

Sembra che essere membro di Gruppo Home possa anche far apparire questo errore. Gruppo Home è una funzione utile, ma a volte il tuo Gruppo Home potrebbe non essere configurato correttamente e questo può causare questo errore. Per risolvere il problema, devi lasciare il tuo HomeGroup corrente. Questo è relativamente semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Premere il tasto Windows + S e inserire il gruppo home . Scegli Gruppo Home dal menu.
  2. Clicca su Lascia il gruppo Home .
  3. Apparirà la lista delle opzioni. Seleziona Lascia il gruppo home .
  4. Se tutto è in ordine, vedrai un messaggio di conferma. Clicca su Finisci .

Dopo aver lasciato il gruppo Home, il problema dovrebbe smettere di apparire. Se è necessario utilizzare questa funzione, ricongiungersi al Gruppo Home e verificare se il problema persiste.

L'utente non ha il permesso di salvare in questa posizione, l' errore può essere un problema serio e può comparire su quasi tutti i PC. Questo errore è solitamente causato dalle tue autorizzazioni di sicurezza, ma dovresti essere in grado di risolverlo usando una delle nostre soluzioni.

Raccomandato

Come riparare Windows 10 da un altro computer
2019
Come risolvere il codice di errore '800f0922' in Windows 10, Windows 8.1
2019
Correzione: errore INVALID KERNEL HANDLE in Windows 10
2019