Correggi i file danneggiati di After Effects: l'unica guida di cui hai bisogno

Si consiglia di: Il programma per la correzione degli errori, ottimizzare e velocizzare Windows.

Immagina di lavorare su un progetto in Adobe After Effects e il file su cui stavi lavorando all'improvviso non si aprirà. Una cosa da incubo, certamente. Ma non così raro come si potrebbe immaginare. Se la procedura di salvataggio viene interrotta, il file potrebbe danneggiarsi o non essere supportato.

È qui che i backup incrementali e le salvataggi automatici sono utili, ma se (per qualche motivo) hai solo una versione del file, ecco come provare e correggere il file After Effects. Non tenere alte le tue speranze, però.

Come riparare i file corrotti Adobe After Effects

  1. Controlla le immagini automatiche
  2. Avvia un nuovo progetto e importa il file
  3. Prova con QuickTime
  4. Utilizza Cronologia file o uno strumento di ripristino di terze parti

Soluzione 1 - Controllare le immagini automatiche

Se hai attivato la funzione di salvataggio automatico, dovrebbero esserci almeno una dozzina di backup archiviati localmente. Purtroppo, questa funzione non è abilitata di default quindi, se non l'hai abilitata a mano, questo non sarà di alcun aiuto. La cartella di backup si trova nella posizione di salvataggio standard. Inoltre, assicurarsi di cancellare i dati memorizzati nella cache per impedire che le funzioni di rendering si avviino nei passaggi successivi.

Se non si dispone di salvataggi automatici, continuare con i passaggi seguenti.

Soluzione 2: avviare un nuovo progetto e importare il file

Molti utenti interessati sono riusciti a risolvere il problema con una soluzione semplice. Iniziando un nuovo progetto e importando il file corrotto, erano in grado di accedervi. Questa è una soluzione comune per i file corrotti di After Effects che hanno salvato molti utenti dal disagio della perdita di progresso.

Vale la pena provarlo. Se sei ancora bloccato con l'errore a portata di mano e a corto di opzioni, passa al passaggio successivo.

Soluzione 3 - Prova con QuickTime

Un'altra opzione valida per aprire file After Effects corrotti, non supportati o incompleti consiste nell'installare QuickTime e Avid Meridian Codec. Ciò lo ha risolto per alcuni utenti, in quanto erano in grado di accedere ai file danneggiati in seguito. La procedura è piuttosto semplice e non richiede alcuna configurazione aggiuntiva o risoluzione dei problemi.

Puoi trovare il programma di installazione di QuickTime, qui. E il set Avid Codec si trova qui.

Soluzione 4: utilizzare la cronologia dei file o uno strumento di recupero di terze parti

Infine, gli unici suggerimenti che ci vengono in mente sono gli strumenti di recupero. Se lo hai configurato, puoi utilizzare la cronologia file integrata per recuperare la versione precedente del file. D'altra parte, puoi semplicemente smettere di apportare modifiche al disco rigido e utilizzare qualsiasi strumento di recupero di terze parti per ripristinare le versioni precedenti del file in questo modo.

Ti invitiamo a condividere soluzioni alternative se ne sei a conoscenza nella sezione commenti qui sotto. E si prega di eseguire il backup dei progetti futuri il più frequentemente possibile.

Raccomandato

In che modo Windows 10 riconosce il mio secondo monitor?
2019
FIX: Clicca qui per inserire la tua password più recente in Windows 10, 8.1
2019
FIX: Adobe Reader non si installa su PC Windows
2019